Already a member? Log in

Sign up with your...

or

Sign Up with your email address

Add Tags

Duplicate Tags

Rename Tags

Share It With Others!

Save Link

Sign in

Sign Up with your email address

Sign up

By clicking the button, you agree to the Terms & Conditions.

Forgot Password?

Please enter your username below and press the send button.
A password reset link will be sent to you.

If you are unable to access the email address originally associated with your Delicious account, we recommend creating a new account.

ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT

URL: http://gattusometro.blogspot.it/2012/05/fine-di-una-giovinezza.html

Fine di una giovinezza

Si erano conosciuti un pomeriggio d'inverno, quando ormai la sera era scesa sui marmi bianchi della loro università: le loro strade erano già diverse e divergenti, nel momento del loro primo incontro, e non ebbero mai occasione di frequentarsi davvero, né venne in mente a nessuno dei due di sacrificare la libertà e la futilità della propria giovinezza a quel sentimento indistinto che li legava. Continuarono perciò a vivere distanti di corpo e di cuore, e non diedero mai una scadenza, né fissarono degli impegni che non avrebbero avvertito come legittimi.Tuttavia non si persero mai di vista; e per anni si rincorsero con il corpo e con il cuore. Quando lei si invaghiva di lui e dei suoi gesti gentili, lui aveva altro da fare e non poteva in alcun modo corrisponderla; quando era lui a dichiararsi, lei lo respingeva: ma lo faceva in una maniera particolare, come se dicesse "Ora non è proprio possibile, amico mio; ma siamo giovani, abbiamo tempo per ogni cosa e ogni cosa verrà".La ragazza era alta e magra, ma le sue cosce erano toniche e muscolose (probabilmente per aver praticato un qualche sport, da ragazzina, nella sua cittadina in mezzo alle montagne; lui questo non lo sapeva, non ne avevano mai parlato); aveva capelli straordinariamente lisci, pelle chiara e delicata e un viso dolce, con occhi verdi profondi e buoni. Quel viso dava un'impressione falsa, giacché l'animo di lei era duro e orgoglioso, e poco incline al perdono.Il ragazzo possedeva invece tratti morbidi. Da vicino lo si giudicava senz'altro di bell'aspetto, ma dopo poco non restava nulla di lui, come se il suo volto fosse troppo molle per risultare anche durevole. In compenso, era buono e paziente.Passarono degli anni, e la vita, pur senza piegarli, li sottomise a prove dure e inaspettate, che valsero a distrarli per un po' dal pensarsi a vicenda.

Share It With Others!

ADVERTISEMENT
ADVERTISEMENT